venerdì 1 febbraio 2013

Paperback writer

E così, un venerdì mattina qualunque, a tradimento scopri che da un paio di giorni sul tubo è disponibile Paperman, quel cortometraggio tanto atteso che doveva andare prima di Ralph Spaccatutto e che invece puppa.

E quindi? E' davvero così bello come ce lo si aspettava?


No.
Lo è molto di più.

Un capolavoro da qualsiasi punto di vista. Un gioiello visivo che riempie occhi, cuore e orecchie in maniera così viva e piena da volerlo rivedere fino a impararlo a memoria.
E sì, questa nuova nuova tecnologia Meander, rappresenta SUL SERIO il nuovo standard di animazione che vedremo negli anni a venire.
Non sono un fan particolarmente entusiasta della Disney, ma tanto di cappello a chi ha visto il futuro prima che arrivasse, dimostrando che attualmente nessuno può competere al loro livello.

Abbassate le luci, alzate il volume, spegnete i cellulari, silenzio in sala.

Nessun commento: