venerdì 29 luglio 2011

Same Old Shit, Different Day

Beh, cos’è quella faccia? Non vi starete mica aspettando altri Minimal Poster?






Uhm… sì.
Sì, cosa?
Sì, si aspettano altri poster.
E chi l’ha detto?
Nessuno… ma non è puoi iniziare una cosa e poi abbandonare tutto a metà strada. Cioè, sto solo dicendo che la gente ora se li aspetta.
Chi? Ti ricordo che la media delle visite giornaliere è 13.
Beh, è pur sempre un inizio...
E la metà sono tue.
Lo vedi? Se postassi con più frequenza, avresti più visite.
Umpf… baggianate.
Sarà…
E va bene. Volete un poster minimale? Eccolo.


Questo non è un poster minimale. Questo è un fondo nero con una pecora bianca al centro.
Non lo conosci? È un film che parla del lato oscuro dell’animo umano che viene salvato da una pecora che parla con il linguaggio dei segni: sai, simboleggia una nuova speranza.
Non l’ho mai visto. Sei sicuro che esista realmente?
Ho l’edizione da collezione in Dvd a casa. Se vuoi, te lo presto.
No, grazie, però magari lo cerco su internet.
In ogni caso, se ti interessa c’è anche questo film. Il titolo italiano è “Ricomincio da Capo”, del 1993 con un Bill Murray al massimo della forma.

Preferivo quello della pecora.
Grazie.
Allora, ripasso la settimana prossima. Magari trovo altri poster, magari a tema musicale.
Fossi in te, non ci conterei...
Vabbè, io passo comunque non si mai… Anzi, magari passo pure prima.
Come ti pare.

1 commento:

Francesco the Pusher Castelli ha detto...

Aiuto, Tom sei impazzito.