venerdì 17 settembre 2010

I love you, I'm gonna blow up your school

Tempere al guazzo, matitaccia e acquarello su carta riciclata....



No, okay, sono sincero: ArtRage e Photoshop.

1 commento:

Francesco the Pusher Castelli ha detto...

woW sembra davvero fatto a mano! E invece è come in lavatrice! E senza STRAP!